Lo Statuto

CIRCOLO SCACCHISTICO EXCELSIOR

STATUTO SOCIALE

 

I - RAGIONE SOCIALE

Art. 1 - Denominazione e sede
- In data 22 giugno 1998 per volontà espressa dall'Assemblea dei Soci viene costituita l'Associazione Sportiva Dilettantistica che prende la denominazione di CIRCOLO SCACCHISTICO EXCELSIOR con Sede in BERGAMO Via Santa Caterina 16; essa è retta dal presente Statuto e dalle norme di Legge in materia. - La sede potrà altresì essere trasferita in altro luogo e potranno essere aperte sedi periferiche.
Art. 2 - Finalità
- L'Associazione ha lo scopo di promuovere e favorire la diffusione, l'apprendimento e lo sviluppo della pratica sportiva del Gioco degli Scacchi in forma sia agonistica che amatoriale.
Art. 3 - Natura
- L'Associazione non ha scopi di lucro; eventuali utili saranno reinvestiti per il perseguimento esclusivo del fine istituzionale. - L'attività sociale è estranea ad ogni influenza derivante da ragioni di appartenenza politica, religiosa, di razza.
Art. 4 - Attività
- Per il perseguimento degli scopi sociali l'Associazione a) organizza e partecipa con i propri tesserati a tornei e manifestazioni scacchistiche proposte a qualsiasi livello nazionale e internazionale, b) organizza e promuove corsi ed altre attività formative e di insegnamento utili alla diffusione della conoscenza del Gioco degli Scacchi, nonché iniziative ricreative e culturali ad esso attinenti, c) compie tutte quelle operazioni amministrative presso Enti Pubblici e Privati atte a garantire lo svolgimento dell'attività dell’Associazione.
Art. 5 - Affiliazione alla F.S.I. - C.O.N.I. e altri rapporti
- L'Associazione è affiliata alla F.S.I. (Federazione Scacchistica Italiana), riconosciuta dal CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano), accetta ad ogni effetto, per se e per i propri tesserati lo Statuto della F.S.I., il Regolamento Organico ed i Regolamenti Federali, adempie agli obblighi di carattere economico secondo le norme e deliberazioni Federali. Agli stessi doveri di cui sopra sono tenuti tutti i soggetti a qualsiasi titolo tesserati alla F.S.I.- C.O.N.I. - L'Associazione opera nel rispetto dei principi Statutari della Società Sportiva Excelsior di Borgo Santa Caterina di cui fa parte.

II - I SOCI

Art. 6 - Ammissione
- Possono essere Soci tutti coloro che facciano espressa domanda di iscrizione al Consiglio Direttivo, siano essi cittadini italiani o stranieri. - La domanda di iscrizione dovrà essere presentata tramite un socio effettivo e potrà essere respinta dal Consiglio Direttivo ad insindacabile giudizio, per giustificati motivi che verranno comunicati all'interessato entro 30 giorni dalla richiesta di associazione. - La qualifica di Socio si ottiene col versamento della quota associativa annuale fissata dal Consiglio Direttivo ed approvata annualmente dall'Assemblea dei Soci. - Il Socio deve rinnovare annualmente l’iscrizione; il versamento della quota annuale costituisce domanda di rinnovo dell’iscrizione. - L’iscrizione all’Associazione implica l’accettazione del presente Statuto
Art. 7 - Qualificazione
- L’Associazione è composta da: a) Soci Ordinari, b) Soci Sostenitori, c) Soci Benemeriti. - Sono Soci Ordinari tutti coloro che svolgono qualsiasi attività sociale e sportiva. - Sono Soci Sostenitori coloro che con superiore apporto economico o impegno personale contribuiscono maggiormente al sostentamento dell'Associazione. - Sono Soci Benemeriti coloro che col loro impegno e munificenza o meriti sportivi contribuiscono o hanno contribuito all'affermazione della Associazione; essi sono nominati dal Consiglio Direttivo.
Art. 8 - Decadenza
- La qualifica di Socio si perde: a) per morosità, b) per dimissioni, c) per espulsione. - Il provvedimento di espulsione dalla Associazione è adottato dal Consiglio Direttivo, sentito il Socio interessato, nei confronti dei Soci che siano inadempienti agli obblighi derivanti dal presente Statuto, o per i quali siano intervenuti motivi che rendano incompatibile la prosecuzione del rapporto Associativo, e dovrà essere motivato per iscritto.

III - ORDINAMENTO

Art. 9 - Organi e cariche sociali dell'Associazione
- Gli organi dell'Associazione sono: a) l'Assemblea dei Soci; b) il Consiglio Direttivo; - Le cariche sociali dell’Associazione sono: a) il Presidente; b) il Segretario; c) il Tesoriere; d) il Direttore Tecnico; e) i Revisori dei Conti. - Tutte le cariche sono a titolo onorifico e gratuito: possono dare diritto soltanto a rimborso di spese sostenute, se autorizzate dal Consiglio Direttivo.
Art. 10 - L'Assemblea dei Soci
- L’Assemblea dei soci è l’organo sovrano dell’Associazione, è composta dai Soci e può essere ordinaria o straordinaria. - L’Assemblea dei Soci è convocata in seduta Ordinaria dal Presidente tramite il Consiglio Direttivo, almeno dieci giorni prima con avviso scritto ai soci, contenente data, ora e sede di convocazione, e ordine del giorno. - L'Assemblea Ordinaria è convocata dal Presidente almeno una volta l'anno, entro il mese di Febbraio. - L'Assemblea Straordinaria può essere convocata in qualsiasi momento dal Presidente, dal Consiglio Direttivo su richiesta di almeno la metà più uno dei membri del Consiglio, dai Soci su richiesta firmata da almeno un terzo dei Soci, oppure dai Revisori dei Conti. - L'Assemblea dei Soci, sia Ordinaria che Straordinaria, è valida in prima convocazione con la presenza, anche per delega, della maggioranza dei Soci; in seconda convocazione con qualunque numero dei Soci presenti. - L’Assemblea Ordinaria: a) delibera sulle iniziative inerenti la vita e il funzionamento dell'Associazione; b) discute ed approva la relazione dell’attività, il bilancio consuntivo e preventivo, il programma dell’attività; c) elegge il Presidente ed i Consiglieri; d) nomina i Revisori dei Conti; e) determina la quota annua associativa. - L’Assemblea Straordinaria delibera su: a) problematiche che rivestono carattere di straordinarietà tale da non potersi configurare come competenza del Consiglio Direttivo e/o di carattere di emergenza tale da dover essere affrontate prima della riunione dell’Assemblea Ordinaria; b) modiche allo Statuto; c) scioglimento dell’Associazione.
Art.11 - La Presidenza
- La Presidenza dell’Associazione sarà assunta dal Socio che ha ottenuto la maggioranza dei voti nell'Assemblea. - La carica di Presidente ha la durata di anni due, senza limiti di rinnovo dell'incarico. - Il Presidente è il legale rappresentante della Società. - Il Presidente assume la rappresentanza della Società, convoca il Consiglio Direttivo e lo presiede, firma la corrispondenza e mantiene i contatti con gli organi Federali e le Autorità locali. - Il Presidente  è responsabile della tenuta dei registri dei verbali di Assemblea, Consiglio Direttivo e dei Soci. - Il Presidente può accettare per conto dell'Associazione contributi, donazioni, altre liberalità anche testamentarie, come pure ricevere contributi e finanziamenti pubblici.
Art.12 - Il Consiglio Direttivo
- Il Consiglio Direttivo eletto dall'Assemblea sarà formato, oltre che dal Presidente, da 8 (otto) Consiglieri, e dura in carica anni due; tra i consiglieri può anche essere eletto un Vicepresidente; Egli collabora col Presidente e lo sostituisce nei casi in cui questi sia impedito a svolgere i compiti e le funzioni del proprio ufficio, assumendo temporaneamente la rappresentanza dell'Associazione. - In caso di rinuncia all'incarico o dimissioni di un Consigliere, subentra per surrogazione il Socio secondo l'ordine dei voti ricevuti dopo l'ultimo eletto nel Consiglio. - E' facoltà del Consiglio Direttivo integrare il presente Statuto con un Regolamento Interno con esso compatibile che meglio disciplini il funzionamento della Associazione. - Il Consiglio Direttivo si riunisce subito dopo la sua elezione oppure al massimo entro trenta giorni, nomina: a) il Segretario, b) il Tesoriere e c) il Direttore Tecnico e distribuisce gli incarichi che ritiene utili per il miglior funzionamento dell'Associazione. - Al Consiglio Direttivo è demandata la direzione organizzativa, amministrativa e tecnica dell'Associazione.
Art.13 - Il Segretario
- Il Segretario dell’Associazione ha il compito di redigere i verbali delle riunioni del Consiglio Direttivo e dell’Assemblera dei Soci e di gestire gli aspetti organizzativi dell’attività dell’Associazione secondo le disposizioni del Consiglio Direttivo.
Art.14 - Il Tesoriere
- Il Tesoriere dell’Associazione è responsabile dell’amministrazione dell’Associazione secondo le disposizioni del Consiglio Direttivo.
Art.15 - Il Direttore Tecnico
- Il Direttore Tecnico dell’Associazione è responsabile dell’indirizzo tecnico dell’attività dell’Associazione secondo le disposizioni del Consiglio Direttivo.
Art.16 - I Revisori dei Conti
- I Revisori dei Conti hanno il controllo della gestione contabile dell’Associazione e presentano una relazione sui controlli effettuati all’Assemblea dei Soci. - Per gravi motivi i Revisori dei Conti possono convocare l’Assemblea Straordinaria dei Soci, con richiesta scritta al Consiglio Direttivo indicante l’ordine del giorno della riunione.
Art. 17 - I libri sociali
- I libri sociali sono: a) il Libro dei Verbali (Assemblea dei Soci e Consiglio Direttivo); b) il Libro Soci; c) il Libro Cassa.

IV - DISPOSIZIONI GENERALI

Art.18 - Durata dell’Associazione
- La durata dell'Associazione viene stabilita a tempo indeterminato.
Art.19 - Scioglimento
- L’Associazione potrà sciogliersi solo con il voto dell’Assemblea Straordinaria appositamente convocata. La proposta di scioglimento deve essere comunicata ai Soci almeno trenta giorni prima della riunione indetta per la deliberazione. Per la validità della deliberazione è necessario il voto favorevole di almeno due terzi dei Soci presenti. - In caso di scioglimento dell'Associazione l'Assemblea dei Soci, appositamente convocata, ha l'obbligo di devolvere il patrimonio acquisito, dedotte le eventuali passività, ad analoghe associazioni scacchistiche, salvo diversa destinazione imposta dalla legge, procedendo alla nomina di uno o più liquidatori scelti preferibilmente tra i Soci.
Art. 20 - Validità
- Il presente Statuto sostituisce o annulla ogni altro precedente, nonché ogni altra norma regolamentare dell'Associazione che risulti in contrasto con esso.
Art. 21 - Altre norme
- Per quanto non previsto dal presente Statuto, valgono le norme del Codice Civile Italiano e delle leggi vigenti in materia associativa.     Il presente Statuto è stato approvato dall'Assemblea dei Soci del Circolo Scacchistico Excelsior tenuta a Bergamo il 22 giugno 1998 e viene registrato in doppio originale al Pubblico Registro.     Il Segretario                                               Il Presidente dell'Associazione (dott. Mauro Riggio)                                                              (Dott. Ing. Aldo Mora)    
Scarica lo statuto (file pdf)